1 / Aprile / 2020

PMI E MICRO IMPRESE – sospensioni art. 56 del decreto “cura italia”

PMI E MICRO IMPRESE  (art.56)

Le sospensioni vengono attuate su specifica richiesta dell’impresa

Condizioni previste per accedere alle agevolazioni:

  • essere impresa PMI (come definita dalle Raccomandazioni della Commissione Europea n.2003/361/CR del 06 maggio 2003) ed avere sede in Italia. Il MEF con comunicato del 22 marzo ha esteso le misure dell’art. 56 anche ai titolari di partite Iva, e quindi a Professionisti, Autonomi e Ditte individuali
  • NON essere classificati a credito deteriorato
  • serve l’autocertificazione di aver subito in via temporanea carenze di liquidità quale conseguenza diretta della diffusione dell’epidemia da COVID-19

 

Cosa si può ottenere:

  • Che siano sospese le rate dei mutui o dei leasing (solo per la quota interessi o anche per capitale) fino al 30/09/2020 con proroga del piano di ammortamento per un periodo pari alla sospensione
  • Che non siano revocati fino al 30/09/2020 i fidi che giungono nel frattempo a scadenza;
  • Che siano prorogate linee a scadenza import, bullet, e senza vincolo di affidamento per un periodo fino al 30/09/2020

Come fare:

Se si rientra nelle condizioni di accesso:

 

Inviare le scansioni tramite PEC alla propria filiale (clicca QUI per recapiti filiali). Per agevolare i contatti indicare nella email il nome della persona di riferimento  per la pratica e  il numero di telefono.

Per ogni altra informazione fare riferimento alla propria filiale.

Oltre a quanto previsto dall’art. 56 le PMI danneggiate dall’epidemia da COVID 19 che presentano un finanziamento in essere alla data del 31 gennaio 2020 possono accedere alle seguenti iniziative ai sensi dell’Addendum all’Accordo per il Credito 2019 dell’ABI che estende la misura “Imprese in Ripresa 2.0”:

  • sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale delle rate di mutuo (chirografario/ ipotecario) di durata superiore a 18 mesi (medio-lungo termine), anche se agevolati o perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie;
  • sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale dei canoni di operazioni di leasing (nel caso di leasing immobiliare) ovvero per 6 mesi (nel caso di leasing mobiliare);
  • allungamento della durata dei mutui per un massimo del 100% della durata residua del piano di ammortamento;
  • allungamento fino a 270 giorni delle scadenze dei crediti a breve termine;
  • allungamento per un massimo di 120 giorni delle scadenze del credito agrario di conduzione ex art. 43 del TUB, perfezionato con o senza cambiali.

Per ogni altra informazione fare riferimento alla propria filiale.

-

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali del prodotto illustrato e per quanto non espressamente indicato é necessario fare riferimento ai fogli informativi a disposizione dei clienti sul sito ed in filiale.

 

 

Vedi il file

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su skype
Condividi su email
Chiudi il menu